nail-form

La ricostruzione delle unghie con nail form non è difficile se si hanno gli strumenti adatti e si può fare anche a casa. Non a caso, diverse persone investono i loro soldi e il loro tempo per imparare a curare le unghie da sole, grazie ai consigli di amiche o di professioniste. Ma soprattutto sono utili per chi sta studiando per formarsi come onicotecnica o svolge già il mestiere in maniera professionale.

Per capire i passaggi da seguire nella ricostruzione unghie, bisogna prima comprendere cosa siano le nail form. Si tratta di cartine adesive millimetrate che fungono da supporto, poiché vengono inserite sotto l’unghia a margine. Sono monouso e servono per dare la lunghezza e la forma desiderata alle unghie.

In pratica, sono una sorta di modello grazie al quale possiamo stendere il giusto quantitativo di gel per le unghie senza dover buttare il prodotto o senza sforare le forme. Ovviamente, al termine del trattamento le nail form vanno tolte e gettate poiché sarà necessario dare un’ultima limatura e modellatura alle unghie.

Introduzione al trattamento di ricostruzione delle unghie

La bellezza delle unghie è un aspetto rilevante in ambito sociale e professionale-lavorativo. Tuttavia, molte persone soffrono di unghie danneggiate, deboli o fragili. I motivi per cui queste problematiche si presentano possono essere i più disparati.

Per esempio, l’utilizzo frequente di prodotti chimici per la pulizia, a mancanza di nutrienti nella dieta, uno squilibrio ormonale o un lavoro usurante per le mani sono le maggiori cause di fragilità ungueale.

In queste situazioni, il semplice smalto steso sull’unghia fa ben poco, e bisogna adottare delle alternative più incisive. La soluzione ideale è la ricostruzione delle unghie, la quale viene eseguita dall’estetista o nei nail center.

Unghie danneggiate e nail form

Prima di iniziare il processo di ricostruzione delle unghie con le nail form, è importante comprendere il danno alle unghie. In questo modo, potremmo prolungare l’effetto della ricostruzione utilizzando i prodotti adeguati.

L’utilizzo delle nail form per la ricostruzione delle unghie presenta molti vantaggi rispetto alla tradizionale ricostruzione delle unghie. In primo luogo, si può procedere seguendo un modello predefinito e quindi rischiamo di non commettere errori. Talvolta la comunicazione con la cliente non è chiara e questa soluzione ci permette di visualizzare già il risultato finale.

Ma soprattutto sarà impossibile uscire dalla forma poiché avendo una rappresentazione pratica nella nail form basterà seguire i contorni e non creeremo alcuna disparità tra un’unghia e l’altra. Come invece potrebbe capitare eseguendo il lavoro a mano libera.

Per la ricostruzione delle unghie con la nail form, avremo bisogno di pochi materiali, o di molti, dipende dalle singole esigenze, i quali possono essere acquistati anche online nei negozi specializzati.

Guida passo-passo alla ricostruzione delle unghie con “carta”

Prima di iniziare la ricostruzione delle unghie è importante levigare l’unghia. Per questo motivo, si dovranno rimuovere tutti i residui di smalto, tagliare le cuticole e limare l’unghia affinché non siano di lunghezze diverse. Questo passaggio serve per far sì che le unghie siano omogenee e pronte per essere trattate.

A questo punto, siamo pronte per posizionare la nail form affinché aderisca perfettamente sotto i margini dell’unghia. Ovviamente, prima dovremmo già aver dato una forma alla cartina, seguendo i consigli della cliente o in base al nostro estro personale.

Ora si inizia veramente a decorare l’unghia. Stendiamo un velo di primer così da allungare i tempi di durata del trattamento e una volta asciutto proseguiamo con lo stendere il gel. Quest’ultimo deve essere messo su tutta l’unghia e sulle nail form evitando solo le cuticole.

Accendiamo la lampada UV e mettiamo a polimerizzare le unghie con il gel. Per far sì che la punta dell’unghia appaia naturale possiamo usare un gel builder, il quale darà la giusta consistenza e si attaccherà ai margini dell’unghia grazie all’ausilio della cartina.

Quando l’unghia si sarà asciugata sarà il momento di togliere anche le nail form, poiché avranno esaurito il loro compito. Per finire si può stendere uno smalto trasparente o un gel lucidante oppure si può terminare con la limatura finale per regolarizzare i bordi rimasti frastagliati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *